Regione Sicilia

La Sicilia è una regione autonoma a statuto speciale di 4 974 150 abitanti circa, il capoluogo è Palermo. Il territorio è costituito quasi interamente dall’isola omonima, la più grande isola dell’Italia e del Mediterraneo, la parte rimanente è costituita dagli arcipelaghi delle Eolie, delle Egadi e delle Pelagie e dalle isole di Ustica e Pantelleria. È la regione più estesa d’Italia.
Il territorio è ripartito in 390 comuni. Le più antiche tracce umane nell’isola risalgono al 12.000 a.C. circa. Popoli provenienti dal Medioriente e da ogni parte d’Europa vi s’insediarono nei vari millenni: tra essi i Sicani, i Siculi e gli Elimi. L’VIII secolo a.C. vide la Sicilia colonizzata dai Fenici e soprattutto dai Greci e nei successivi 600 anni divenire campo di battaglia delle guerre greco-puniche e romano-puniche. L’isola fu poi assoggettata dai Romani e divenne parte dell’impero fino alla sua caduta nel V secolo d.C.

Fu terra di conquista durante l’Alto Medioevo: da Vandali, Ostrogoti, Bizantini, Arabi Normanni, questi ultimi che fondarono il Regno di Sicilia, che fu conquistato dagli Angioini, dopo la rivolta del vespro passò agli Aragonesi. La Sicilia fu unita allo Stato italiano nel 1860 con un plebiscito, in seguito alla spedizione dei Mille guidata da Giuseppe Garibaldi durante il Risorgimento. A partire dal 1946 la Sicilia, è divenuta regione autonoma, e dal 1947 ha nuovamente un proprio parlamento, l’Assemblea regionale siciliana o ARS, istituita ancor prima della nascita della Repubblica italiana.

Origine del testo: Wikipedia


1 – AGRIGENTO – Convento del Santo Spirito

2 – Aragona – Agrigento – Le Maccalube

3 – Barrafranca – Enna

4  – Burgio – Agrigento

5 – Caltanissetta

6 – Castellammare del Golfo – Trapani

7 – Chiusa Sclafani – Palermo

7 – Comitini – Agrigento

8 – Erice – Trapani

9 – Giuliana – Palermo

10 –  Mazara del vallo – Trapani

11 – Selinunte – Trapani