Caltanissetta (Nissa o Cartanissetta in siciliano) è un comune italiano di 63 000 abitanti (circa), capoluogo dell'omonimo Libero Consorzio comunale in Sicilia. Nona città della Sicilia, e seconda in provincia, in termini di popolazione residente, è il settimo comune capoluogo di provincia più alto d'Italia, preceduto nella Regione soltanto da Enna, nonché il quattordicesimo d'Italia per superficie - il terzo in ambito isolano, dopo Noto e Monreale. I suoi abitanti sono detti nisseni.

Di origini incerte, probabilmente sicane, deve il nome agli Arabi che conquistarono la Sicilia nel IX secolo. Trasformata in feudo dai Normanni, dopo varie vicissitudini passò nel 1405 sotto il dominio dei Moncada di Paternò, che furono i titolari della contea fino al 1812. Per tutto l'Ottocento, Caltanissetta visse un notevole sviluppo industriale che si protrasse fino alla seconda metà del Novecento: la presenza di vasti giacimenti di zolfo la rese un importante centro estrattivo, tanto da essere conosciuta in passato con l'appellativo di capitale mondiale dello zolfo. L'importanza che rivestì nel settore solfifero è testimoniata dalla fondazione, nel 1862, del primo istituto minerario d'Italia, accanto al quale è sorto un museo mineralogico.

Fonte del testo: Wikipedia

IMMAGINI