Battaglia-1.jpg
Stampa PDF

Don Giovanni Hotel****

immagine logo

Scaduto il 09 Aprile 2016

17 aprile 2016 i lavori della giuria

Ore 9,00 presso il Don Giovanni Hotel****

Contrada Pandolfina -  Sambuca di Sicilia (Borgo dei Borghi 2016)

Conclusa la fase preliminare

pervenute 581 immagini: 187 B/N e 394 colori

Partecipanti 118

Tabella riepilogativa dei risultati


IL VIDEO

con tutte le opere scelte dalla giuria





 

Linee Luminose in Photoshop

Stampa PDF

Icona linee luminoseIn questo tutorial esporremo un modo per creare linee luminose con Photoshop. É ovvio che questo proposto è solo uno dei tanti esempi che è possibile implementare, serve solo per acquisire la tecnica di base e non ha la pretesa di mettere in essere capolavori. Una volta appresa la tecnica il consiglio che diamo sempre è quello di provare a rifarlo, anche più volte, mettendoci un pò della vostra tecnica e fantasia: cambiate pennello, forma etc., smanettando e riprovando si impara.

Questo tutorial per Photoshop potrebbe essere ancora più lungo e complesso, qui abbiamo cercato di inserire i passaggi essenziali, almeno una volta, se qualcosa non risultasse chiaro vi ricordiamo di usare i contatti, appena vi leggiamo rispondiamo i maniera esaustiva.

Leggi tutto...

A proposito delle Modalità di fusione

Stampa PDF

Metodo di fusione "Moltiplica"INTERAZIONE TRA I LIVELLI - Smanettare e sperimentare i metodi di fusione con cui i livelli possono interagire tra loro è molto interessante. Permette di ottenere effetti insoliti e creativi ed inoltre interessanti usi pratici. Supponiamo d'avere una fotografia troppo scura, per recuperarla basta semplicemnete duplicare il livello sfondo, trascinandolo sull'icona "crea nuovo livello" ed impostare il metodo di fusione del livello duplicato su "Scherma". L'intensità dell'effetto ottenuto può essere variato regolando l'opacità dello stesso. In modo totalmente opposto, una fotografia riuscita troppo luminosa (vedi immagine) può essere trasformada applicando al livello duplicato il metodo di fusione "Moltiplica" e regolare alla stessa maniera l'opacità per ottenere l'effetto desiderato (vedi immagine).

I "Sassi" di Matera

Stampa PDF
I Sassi ed il Parco delle chiese rupestri di Matera costituiscono una eccezionale testimonianza di una civiltà scomparsa. I primi abitanti della regione vissero in abitazioni sotterranee e celebrarono il culto in chiese rupestri, che furono concepite in modo da costituire un esempio per le generazioni future per il modo di utilizzare le qualità dell'ambiente naturale per l'uso delle risorse del sole, della roccia e dell'acqua.

I Sassi ed il Parco delle chiese rupestri di Matera sono un esempio rilevante di un insieme architettonico e paesaggistico testimone di momenti significativi della storia dell'umanità. Questi si svolgono dalle primitive abitazioni sotterranee scavate nelle facciate di pietra delle gravine fino a sofisticate strutture urbane costruite con i materiali di scavo, e da paesaggi naturali ben conservati con importanti caratteristiche biologiche e geologiche fino a realizzare paesaggi urbani dalle complesse strutture.

I Sassi ed il Parco delle chiese rupestri di Matera sono un rilevante esempio di insediamento umano tradizionale e di uso del territorio rappresentativo di una cultura che ha, dalle sue origini, mantenuto un armonioso rapporto con il suo ambiente naturale, ed è ora sottoposta a rischi potenziali. L'equilibrio tra intervento umano e l'ecosistema mostra una continuità per oltre nove millenni, durante i quali parti dell'insediamento tagliato nella roccia furono gradualmente adattate in rapporto ai bisogni crescenti degli abitanti.

DSC_0432
DSC_0432_1
DSC_0432_10
DSC_0432_11
DSC_0432_12
DSC_0432_13
DSC_0432_16
DSC_0432_17
DSC_0432_20
DSC_0432_3
DSC_0432_4
DSC_0432_5
DSC_0432_7
DSC_0432_8
DSC_0432_9

LOURDES E LA SUA MADONNA

Stampa PDF
Ico loudresA metà del XIX secolo, questa cittadina francese era un capoluogo del cantone con circa 4.000 abitanti, ai piedi dei Pirenei, nella regione della Bigorre.
Piccola cittadina tranquilla, rimasta al di fuori dell'agitazione alla moda delle città vicine, situata sulla riva destra del Gave, ai piedi della sua antica roccaforte. Come tutte le cittadine della sua importanza, ha un municipio, il commissariato di polizia, il tribunale e la chiesa. Fra i suoi abitanti vi sono notai, avvocati, medici, ufficiali, insegnanti e soprattutto mugnai.
In quel tempo i prodotti alimentari sono a base di pane e la paura di rimanere senza farina è sempre presente, i mulini sono numerosi e si piazzano lungo uno dei torrenti che si gettano nel fiume Gave.

Leggi tutto...