Senegal (2016-2017) –  da Dakar al delta del Saloum
Viaggiare, per me è sempre stato un sogno, fin da quando nel lontano 1980 mi sono appassionato all’arte della fotografia, proprio quell.’anno sono riuscito a fare il mio primo viaggio fotografico i n compagnia di mia moglie Meri.
Negli anni a seguire ho mantenuto accesa l’idea di continuare a viaggiare per il mondo in compagnia di amici foto amatori come me. Mi ha sempre attirato la fotografia di reportage, andare in mezzo alla gente e cercare di capirne la loro situazione di vita quotidiana, senza invadere la loro privacy.
Quest’anno il mio viaggio fotografico l’ho fatto con un gruppo di amici fotoamatori sotto la sapiente direzione del fotografo professionista: Stefano Pensotti.
La meta, il Senegal, uno stato che possiede una delle popolazioni più ospitali di tutto il continente africano. Il termine teranga, vuol dire ospitalità,accoglienza gentilezza, allegria e quant’altro. Questo è un viaggio che può fare chiunque, in Senegal vige una grande tradizione democratica con delle istituzioni molto forti, quindi non ci sono problemi di sicurezza, si viaggia tranquilli.
Il Senegal è uno dei paesi più stabili del continente africano, situato a nord della grande foresta pluviale.
Il suo territorio è molto ricco di ambienti naturali, dalla savana piena di enormi baobab, alle zone umide, dove nidificano più di 600 specie di uccelli migratori.


IMMAGINI