Passeggiata – 6 gennaio 2005

La mattinata non era delle più belle. Mi sono alzato presto, quindi l’ora faceva ben sperare che di lì a poco le cose sarebbero cambiare e la bruma melliflua del mattino, a poco a poco sarebbe scomparsa, dando l’opportunità ai raggi dell’astro d’oro, di infiltrarsi e penetrare tra i rami ed i tronchi delle querce e dei pini  del Genuardo esplodendo con tutta la loro energia di luce e calore. Arrivato, in perfetto orario, al posteggio “Castagnola” nella “Riserva Naturale Orientata di Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco”, la pace regnava sovrana.

Solo una leggera brezza pungente sferzava l’aria ed arrossava la punta del naso; poi silenzio, pace, non era  ancora arrivato nessuno. Appena il tempo di fare qualche salutare esercizio respiratorio dopo essere sceso dall’auto e dopo avere prelevare tutto il necessario per la passeggiata (zaino, bastone, giacca a vento, ecc.) ed ecco che cominciano ad arrivare gli altri partecipanti alla sgroppata della “befana”: l’arch. Di Bella, Agostino, Enzo, Giuseppe e poi tutti gli altri. Si comincia a salire ma le nuvole basse e una leggerissima pioggerellina ci facevano compagnia lungo l’erta del terzo sentiero...


IMMAGINI