Barrafranca – Enna

Barrafranca dista 39 chilometri da Enna, 25 km da Piazza Armerina, 10 km da Pietraperzia e Mazzarino. È situata su un territorio collinare a Sud-Ovest del capoluogo, sul versante sud-ovest dei monti Erei, fra i fiumi Tardara e Braemi.

Risale probabilmente all'antica Hibla Heraia (o Galeota o Galatina), poi romanizzata con il nome di Callonania. In epoca normanna l'abitato si chiamò Convicino e divenne feudo della famiglia Barresi, intorno al 1330. Duecento anni dopo, Convicino assunse l'attuale nome di Barrafranca.

Il nome del comune, molto probabilmente, deriva da Francesco Barresi che, nel XIII secolo, propiziò la costruzione delle prime case del comune. Secondo altri, invece, da "barriera franca" in quanto, per far incrementare la popolazione e i commerci, Matteo III Barresi, marchese di Barrafranca, aveva esentato dalle franchigie che si dovevano pagare per attraversare il paese ai nuovi arrivati ed ai commercianti di passaggio.

Monumenti e luoghi d'interesse

Chiesa madre del 1728. Edificata sulla preesistente chiesa di San Sebastiano, ha stucchi dei fratelli Signorelli. Importante la statuetta del Santissimo Crocefisso, una acquasantiera con lo stemma dei Barresi. Tele: la Madonna della Purificazione di Filippo Paladino, la Mercede e la Consolata.

Chiesa di Santa Maria dell'Itria - Chiesa Sacro Cuore - Chiesa San Giovanni - Chiesa madre della Divina Grazia -Monastero delle Benedettine e chiesa di San Benedetto - Chiesa di Maria SS. della Stella - Chiesa di San Francesco -  Chiesa Santa Famiglia di Nazareth.

  Origine del texto: Wikipedia

IMMAGINI