SOGNANDO LA VETTA

Non era la solita mattinata grigia e fredda, ma, una bellissima giornata dai colori insolitamente limpidi. Nonostante gli escursionisti abbiano percorso tante volte i viottoli del bosco, ogni volta è come se fosse la prima volta. Ed è davvero così.

Arrivano alle narici odori di muschi, muschi rigogliosi che nella tenue luce dei raggi che filtrano, assumono variazioni cromatiche bellissime, dai gialli sfumati ai verdi cupi e quel silenzio interrotto dagli uomini intenti a trasmettersi la gioia di essere lì. Coscienti sono quegli uomini che ritornando domani sugli stessi luoghi, troveranno altre giornate, altri colori, altri odori del bosco, anche loro saranno cambiati nell’evoluzione del tempo che passa e tutto inesorabilmente modifica.